Acqua del ferro da stiro: Allegra scopre come risparmiare

Allegra sposa novella
maggio 20, 2014

Ciao! Mi chiamo Allegra ed eccomi qui nei panni di neo-sposa!

Ebbene sì, da ragazza libera, sfuggita da sempre agli stereotipi e tradizioni, alla fine proprio io mi ritrovo sposata.

Da un paio di mesi a questa parte, sto provando ad accomodarmi nella mia nuova vita più o meno come fa un fachiro sdraiandosi sul suo letto di chiodi, perché passare da figlia-di-famiglia a moglie non è affatto facile.

È nata così l’idea di questo blog: condividere con voi le mie esperienze, disastrose o meno che siano, e qualche volta, se me lo permetterete, chiedervi un po’ di consigli…

Per far fronte a tutti gli impegni domestici, la nostra casa è diventata sin da subito un concentrato di tecnologia, dalla lavatrice con programmi futuristici, al televisore con schermo al plasma, connessione internet e applicazioni di vario genere, dall’aspirapolvere in grado di succhiare persino l’acqua dal pavimento, alla lava tappeti-puliscivetri tutto incorporato. Poi c’è la cucina dove dominano la lavastoviglie con carrello selezionabile e una lunga serie di impastatori, frullatori e sminuzzatori per materiali di qualsivoglia forma e consistenza.C’è da chiedersi come avranno fatto le nostre madri, o peggio le nostre nonne, a sopravvivere con la sola scopa e paletta.

Comunque il marito ne va fiero. Viene da pensare che forse ci sarà una qualche connessione subdola tra la potenza virile e l’esposizione di elettrodomestici ad alto contenuto tecnologico! Comunque una cosa mi è stata da subito ben chiara: a stirare le camicie sono assolutamente negata!

Per mia fortuna il mio lui è decisamente più bravo di me:

– amore ti faccio veder come si fa…  – sussurra con chiaro intento esclusivamente dimostrativo, ignaro del fatto che in un sol colpo si è aggiudicato l’appalto a vita per tutto lo stiraggio domestico! Mi allontano soddisfatta, intuendo in lui uno sguardo di panico quando realizza di essere caduto in trappola!

Così, mentre l’adorato maritino stira, io mi posso dedicare a voi.

Oggi ho scoperto che l’acqua di risulta dei condizionatori può essere utilizzata proprio per il ferro da stiro a vapore. Probabilmente lo sapevate tutti, ma in questo modo possiamo risparmiare denaro evitando di comprare i boccioni di acqua demineralizzata e anche la fatica di portarli!

Scoperta del giorno: l’acqua di risulta del mio condizionatore la raccolgo e la uso come acqua per il mio ferro da stiro. Annotato e… alla prossima! 🙂

 

Send this to a friend