Allegra e il primo battito, in attesa del Natale

allegranatale

Ciao a tutte e a tutti da me e dalla mia pancia che finalmente inizia a vedersi.

La mia vita sta iniziando velocemente a cambiare. Tanto per dirne una, sono stata messa repentinamente a dieta dal ginecologo che mi ha vietato, oltre ai già previsti alcolici, anche dolci e zuccheri vari e soprattutto tutti i salumi di questa terra. Ormai ho le allucinazioni olfattive, sogno un panino con prosciutto crudo talmente tanto intensamente che a volte ne sento anche il sapore…

Qualche settimana fa io e l’amato coniuge siamo andati a fare una visita. Mi hanno stesa sul lettino per l’ecografia e… all’improvviso un battito leggero e accelerato ci ha commosso. E’ stato il primo segno di vita di nostro figlio o figlia, non si sa. E’ un attimo di felicità assurdamente intensa, unica e pazzesca.

Per festeggiare l’avvenimento, dopo la visita, ho fatto una lunga passeggiata che dicono faccia pure bene in gravidanza. Sono passata in libreria e ho svaligiato lo scaffale dei libri su “neomamme” e “neonati” e, dulcis in fundo, mi sono concessa un bignè alla crema (e che nessuno faccia la spia al ginecologo!!!).

C’è aria natalizia in giro. Le vetrine sono addobbate e festoni luminosi hanno preso possesso della città. Quest’anno deve essere un Natale speciale anche in casa mia. Ho trovato una marea di vecchie fotografie. Alcune mie, alcune della mia famiglia… ci sono tutti: zii, nonni, cugini, genitori e amici a cui ho aggiunto quelle dell’amato coniuge & co.

Quest’anno sul mio albero niente palle! Ho preso del normalissimo cartone da imballaggio, peltro rosso, colla in tubetto, forbici e taglierino. Ho scelto con cura le foto e le ho ritagliate, alcune tonde, altre a forma di stella, altre ancora a forma di cuore, di casa, romboidali, quadrate… e come più vi piacciono. In tutte c’è un viso, uno sguardo, un abbraccio di qualcuno che conta per me. Le ho incollate con cura sul cartone sagomato come le foto, col peltro ho rivestito il retro del cartone e con del nastro dorato ho fatto il gancio per appenderle all’albero. C’è anche la prima ecografia del mio cucciolo in viaggio!

Quest’anno a Natale, sul mio alberello ci siamo tutti!

Se ti va, lascia direttamente un commento con il tuo profilo Facebook

Lascia un commento