Preparare la valigia: il metodo rivoluzionario salva-spazio!

Preparare la valigia: il metodo rivoluzionario salva-spazio! 

Dicono sia normale, dicono che funzioni così, ma io cado dal sonno!

Il giorno lavoro, il pomeriggio ho la casa e il pupone da gestire. La notte dormo a spizzichi e bocconi… sono ridotta uno straccio! Ma come hanno fatto le mamme a sopravvivere in questi millenni?

Una mia amica, molto più saggia e navigata di me (lei ha 4 figli, un marito, un cane e tre gatti sul groppone e lavora pure!), sostiene che tutto passa. Anche se a dirla tutta, non si riferisce affatto allo stato biologicamente insostenibile delle giornate. Lei ritiene che le mamme siano dotate di superpoteri.

Imparano a non dormire, saltare i pasti, districarsi tra mille impegni, coprire distanze chilometriche in auto e magari trovano pure il tempo per fare la manicure. A sentire lei, sembra che le mamme siano una sorta di supereroi da fumetto. Sarà vero, ma resta che il fatto che tutti ne approfittino (figli e mariti in primis) senza neppure un ‘GRAZIE’ mi fa venire rabbia.

E della rabbia deve essersene accorto pure l’amato coniuge, almeno quando:

– Tesssssoro, ma le mie magliette stirate? 

– Vedi nel cesto dei pani da stiiiiiiiiiirare! 

– Amoooooore, ma per cena? 

– Cuoricino mio bello, chiamo il cineeeeeeese o la piiiiiiiizza? 

Una vacanza da sogno

Sarà per questo che l’altro giorno è tornato con una sorta vacanza-premio: due giorni e una notte da passare in una SPA! Tutto organizzato, dice lui, viaggetto, arrivo, rilassamento, notte d’amore, ancora rilassamento e ripartenza.

Ottimo, penserete voi. Anche io ma solo in un primo memento, perché l’ominide che ho sposato, una volta organizzata la vacanza, si è accomodato serenamente sul divano a giocare col pupone.

Ma mi faccio fregare dell’idea di staccare la spina anche solo per due giorni, solo pensarlo mi si riaccende una forza e un’allegria inaspettata. Forse ha ragione la mia amica, si diventa supereroi-ne.

Ed ecco qua: pronti i bagagli del pupone, la carrozzina, la borsa frigo, il borsone medicinale, la borsa alimentare, zaino emergenze. Ogni collo ha un peso specifico da urlo! Quasi uno sfratto di casa, insomma. Poco più in là, lascio la nostra valigetta per la fuga da amore.

– Tessssssoro, puoi andare a portare tutto alla nonna che ti aspetta e POI torni a prendermi!  

Se qualcuna di voi non lo ha ancora sperimentato, vi svelo un trucco facile facile per fare entrare una montagna di vestiti nella valigia.

Come preparare la valigia al top

Normalmente avreste provveduto a mettere i singoli capi uno sopra l’altro, ciascuno debitamente piegato, vero? Sbagliato!

Dovete procedere a croce: poggiate il capo di abbigliamento aperto sul tavolo e mettete un altro sopra ma in senso inverso (torace su torace – bacino su bacino). in modo tale che siano sovrapposti solo in parte. Procedete così sovrapponendo, sempre solo parzialmente, un altro capo a destra e un altro a sinistra, e piegate un capo dopo l’altro incrociandoli formando un unico fagotto. Se avete dubbi, guardate questo video.

E poi… miracolo: lo spazio si è ridotto magistralmente ed entra tutto nella valigia! Magari il bagaglio peserà di più, ma questo è solo un problema dell’amato coniuge!! 

Che dirvi, vi auguro una fuga (d’amore ma anche no) che vi faccia staccare la spina anche solo per poche ore!

A presto.

fare la valigia arrotolando

Se ti va, lascia direttamente un commento con il tuo profilo Facebook

Lascia un commento