Come risparmiare sulla spesa

 

spesa

Ormai più che un dato di fatto è già una prassi, con la crisi, le famiglie italiane stanno risparmiando su tutto, anche sugli alimenti. Ma come fare per la spesa di tutti i giorni? E’ possibile spendere meno? La risposta è si. Quindi, in attesa di tempi migliori, vediamo come fare acquisti in modo intelligente, magari sfruttando anche le potenzialità di Internet.

Alimenti alternativi
La carne e il pesce sono ritenuti indispensabili per una alimentazione corretta, ma non sempre è così. In effetti, le ultime indicazioni in fatto di salute ritengono che sia più corretto mangiare la carne non più di 4 volte alla settimana, con 2-4 pasti a base di pesce. Per il resto, il menu dovrebbe comprendere legumi, uova e formaggi, dove i primi due sono anche altamente economici. Anche la verdura e la frutta possono essere valide alternative alla carne, infatti sono piuttosto riempitive  e salutari. Quindi, meglio riempire il carrello con alimenti diversi, meno proteici e più leggeri.
 
Eliminare il superfluo
Meglio depennare dalla lista tutti quei prodotti considerati non di prima necessità, come bevande zuccherate o alcoliche, biscotti, gelati, snack, merendine e riscoprire, perché no?, il piacere di fare i dolci (o lo yogurt) in casa e di tornare anche alle merende di una volta (pane, burro e zucchero, pane e pomodori, ecc.).
 
Internet
Sulla rete, può essere molto utile cercare le ricette che utilizzano gli ingredienti più economici, scoprendo magari un nuovo modo di alimentarsi più sano e leggero.
Inoltre, se c’è un supermecato o discount di zona, si può visualizzare il suo sito e decidere la lista della spesa in base alle offerte che reclamizza.

Le offerte
Tutti i supermercati hanno spesso un “volantino” con le offerte. In genere, si tratta di alimenti buoni, non scaduti, anche se molte persone li guardano con diffidenza. Il grande vantaggio è che questi prodotti permettono un risparmio che va dal 20 al 50%. Se si riuscisse a fare la spesa con solo merce in offerta, ci sarebbe un risparmio di circa 300 euro mensili. Naturalmente, gli sconti devono riguardare prodotti che normalmente vengono acquistati, e non di prodotti più costosi, altrimenti il risparmio verrebbe meno.
Meglio, prima di fare la spesa, scrivere una lista per organizzare il menu settimanale con le offerte del mese.
 
La scorta
Per i prodotti a lunga conservazione, se lo sconto è consistente, si può fare una piccola scorta. Altro dettaglio da non trascurare, è la distanza del supermercato, perché se si va in automobile, la spesa del viaggio potrebbe incidere sul risparmio. 
 

 

Se ti va, lascia direttamente un commento con il tuo profilo Facebook