Orzo con piselli e polpi

orzo con piselli e polpi

Dosi per: 4 persone Difficoltà: facile Tempo: 50 minuti  Vino: Pinot nero

Ingredienti: • 1 polpo da 600 g • 150 g di orzo perlato • 100 g di pisellini freschi sgranati • 1 limone non trattato • 3 cucchiai di olio extravergine • 1 ciuffo di erba cipollina • 1 peperoncino piccante • 2 foglie di alloro • 1 cucchiaio di bacche di ginepro • 1 cucchiaio di pepe in grani • sale

Lava il limone e ricava dalla scorza alcuni riccioli con l’apposito attrezzo, facendo attenzione a non tagliare anche la pellicina bianca interna, che è molto amara. Taglia poi la polpa a cubetti di media grandezza. Pulisci il polpo, svuota la testa della sacchetta dell’inchiostro, elimina gli occhi e il beccuccio, e lessala per 20 minuti nell’acqua con l’alloro, il pepe in grani e le bacche di ginepro. Poi, stacca i tentacoli dalla testa, affetta quest’ultima ad anelli e il resto a pezzetti piccoli. Sciacqua l’orzo perlato sotto l’acqua corrente e lessalo per 20 minuti in acqua salata. Sbollenta i pisellini per 8 minuti e poi scolali. Riunisci in una grande insalatiera l’orzo, il polpo e i pisellini, tutti ancora tiepidi. Mescola, aggiungi la scorza e la polpa di limone. Condisci con il sale, cospargi con il peperoncino tritato e con l’erba cipollina tagliuzzata, bagna con l’olio extravergine e porta in tavola.

 LA MAGIA IN PIÙ
Se acquisti il polpo fresco, c’è un solo modo per renderlo tenero: lavalo e surgelalo, poi, dopo averlo fatto bollire, sbattilo con il batticarne per qualche minuto, in modo che venga “snervato”. Ricordati che la cottura prolungata non può sostituire questo procedimento, ma, al contrario, renderà il polpo più gommoso.

 

Se ti va, lascia direttamente un commento con il tuo profilo Facebook