Allegra scopre la cura per la febbre senza medicine

Allegra sposa novella
novembre 28, 2014

Conoscete una cura per la febbre naturale, senza usare le medicine? io ci provo così….

E’ cosa ormai risaputa che la resistenza maschile all’influenza è prossima allo zero.
Così, mi ritrovo ad assistere l’amato coniuge in preda ad attacchi convulsi di tosse e raffreddore.

Sul suo comodino, velocemente trasformatosi in una succursale della vicina farmacia, troneggiano tutti i rimedi possibili, dall’ultimo ritrovato allopatico a quelli omeopatici.

Lui: – sto male, ho i brividi, mi gira la testa, ho dolori in TUTTE le ossa, oddio oddddio mio come sto male… –
Io: – che febbre hai? –
Lui, come se leggesse il referto di un malato terminale: – 37 E MEZZO ! E tu sai che sto male anche SOLO con 37!  –

Provo a sdrammatizzare: – Tesoooooro, è solo una banalissima alterazione. –
Lui, infoderato nel letto, avvolto nel plaid di pile, si lamenta senza tregua : – me la fai una tazza di latte caldo?  –
….
Lui: – ma il latte è freddo!


Lui: – ecco, hai esagerato, ora è bollente e non riesco a berlo!!!  –


Lui: – me la porti una merendina? –

Negli occhi mi si accende una luce sinistra, di sottofondo sento una musica che va in crescendo. Nella mente mi si fa spazio una sola scena: quella della doccia in Psycho, cambierebbe solo l’ambientazione: è un uomo e sta (inutilmente) a letto!!! Male che va mi darebbero le attenuanti, TANTE attenuanti!
Prima di commettere l’insano gesto, mi torna in mente un vecchio rimedio che usava la mia tata quando ero piccola.

Fate bollire a fuoco lento 1 litro di acqua con 2 mele tagliate a metà complete di buccia e un buon paio di cucchiaioni colmi di zucchero. Quando l’acqua è parzialmente evaporata, togliete le mele e lasciate sul fuoco il liquido fino a quando il tutto si sarà ristretto da esser contenuto in un tazzina da caffè. Lasciate raffreddare (ma non troppo) e mandate giù. Felice notte!!!

P.s. sono assolutamente certa che mio padre allungasse il tutto con un bicchierino di liquore… se piace anche a voi, provate e fatemi sapere.

Lo conoscevate anche voi? Fatemi sapere, sono curiosa! 🙂

 

Send this to a friend