Come lavare i vestiti dei neonati: 10 consigli per non correre rischi

 

 

Come lavare i vestiti dei neonati: 10 consigli per non correre rischi

Lavare i vestiti dei neonati richiede una cura particolare, a partire dai detersivi, poiché la loro pelle è molto delicata e alcuni detergenti in commercio possono risultare aggressivi e causare loro allergie cutanee.

Innanzitutto, è bene seguire alcune regole.

1. È consigliabile fare una selezione e lavarli separatamente dagli altri panni di casa.

2. Per un buon risultato, va benissimo utilizzare un buon sapone di marsiglia e del bicarbonato.

3. È utile anche la scelta di un detersivo ecologico, preparato cioè con ingredienti naturali e senza fosfati. Quando è il momento dell’acquisto, leggete bene l’etichetta sulla confezione.

4. Non è necessario lavare i vestitini a temperature particolarmente elevate, rischiate di rovinarli inutilmente.

5. Sarebbe da evitare l’uso dell’ammorbidente, poiché lascia sui capi una pellicola trasparente che può causare dermatiti.

6. Sostituite l’ammorbidente con un po’ di aceto bianco o con un cucchiaio di bicarbonato.

7. Cercate di non utilizzare prodotti sbiancanti, che hanno sostanze chimiche non consigliate per la pelle dedicata dei neonati. Prima del lavaggio, strofinate eventuali macchie col sapone di marsigliae lasciate i vestiti in ammollo per 30 minuti circa.

8. Risciacquate con cura e con abbondante acqua, in modo da togliere ogni residuo di sapone.

9. Stendete i panni in casa oppure sul balcone, ma fate attenzione che in quegli orari non ci sia un’alta concentrazione di smog.

10. Ritirate i panni non appena saranno asciutti, eviterete ulteriori depositi di polvere.

Ti potrebbe anche interessare: Allegra scopre come sterilizzare i vestiti dei neonati

Se ti va, lascia direttamente un commento con il tuo profilo Facebook