cattivi odori pattumiera

Pattumiera: 5 consigli per averla sempre pulita senza cattivi odori!

ABC Elettrodomestici
aprile 20, 2018

Una pattumiera sempre pulita e senza cattivi odori. Un sogno? Ma no! Mantenerla così è molto facile, basta seguire qualche semplice accorgimento al momento di organizzare l’angolo dei rifiuti in cucina. E poi, si può intervenire con alcuni trucchetti intelligenti anche durante l’uso quotidiano del bidone dei rifiuti: dalla tipologia di sacchetti ai profumatori per pattumiere, gli escamotage che vengono in nostro aiuto sono tantissimi!

LEGGI ANCHE: Come eliminare il cattivo odore dal frigo: 5 consigli per risolvere il problema!

1. Organizzate da zero lo spazio per la differenziata

Un’organizzazione intelligente dello spazio dedicato ai rifiuti è l’unico modo per mantenere pulita la pattumiera. Questo sia perché sarà più facile e veloce eliminare lo sporco, sia perché in uno spazio ordinato si nota subito se c’è qualcosa fuori posto: una buccia di banana scivolata di lato, un sacchetto che perde. Predisponete un angolo in cucina dedicato solo alla raccolta dei rifiuti ben separati (carta, vetro, plastica e metallo, rifiuti organici). Oggi in vendita si trovano diverse tipologie di contenitore (da quelli rigidi in plastica, a vere e proprie scatole, ai bidoni in metallo fino alle buste rigide): non resta che scegliere quelli che si adattano al vostro spazio.

2. Un occhio di riguardo per la pattumiera dei rifiuti organici

La pattumiera che comporta più disagi è sicuramente quella dell’organico: bastano 48 ore perché diventi una bomba di cattivi odori e perdite liquide. Per l’organico, usate sacchetti biodegradabili sufficientemente resistenti perché possano sostenere il peso di scarti di frutta, verdura e resti di cibo. Se riutilizzate sacchetti della spesa, controllate sempre che siano perfettamente integri, per prevenire le odiose perdite appiccicose.
Non utilizzate una pattumiera troppo grande: i rifiuti organici devono essere gettati via ogni 2 giorni per evitare la formazione di cattivi odori, quindi meglio non accumulare troppi scarti. La pattumiera deve essere bucherellata in modo che gli odori circolino liberamente. In ultimo, posizionate la pattumiera il più vicino possibile al luogo in cui cucinate o manipolate gli alimenti: in questo modo evitate di fare troppa strada per raggiungerla.

LEGGI ANCHEPulire lo schermo del computer: gli errori da non fare

3. L’importanza del lavaggio periodico

Per quanto si possa essere puliti e ordinati, stiamo parlando sempre di spazzatura: periodicamente è bene lavare più a fondo le pattumiere. Non servono detergenti specifici, basta sgrassare l’interno e l’esterno con acqua molto calda e sapone dei piatti. Se avete un giardino o un terrazzo, utilizzate il getto potente di una pompa dell’acqua. Oppure eseguite il lavaggio in bagno, nella doccia o nella vasca. L’ideale è far asciugare la pattumiera al sole.

4. Gettate subito carne e pesce

Un fondo di caffè non è la stessa cosa di un avanzo di pesce. Il problema dei rifiuti organici è che non essendo ingombranti ci mettono un po’ a riempire il sacchetto: per questo il pericolo dell’accumulo è dietro l’angolo! Sta a noi ricordare di buttarli via dopo 2 giorni, anche se il sacchetto è pieno solo a metà.
Se dobbiamo buttare uno scarto particolarmente puzzolente (pesce, carne, patate andate a male), meglio avvolgere il tutto in una busta nuova e gettarlo via subito. In questo modo non rischiamo di abbandonarle nella pattumiera per due giorni. Quest’ultimo accorgimento è importante soprattutto se la vostra pattumiera si trova nello spazio sotto al lavandino, al chiuso. E diventa un imperativo nei mesi estivi!

5. Utilizzate prodotti assorbiodori

Sostanze assorbiodori possono essere un grande aiuto per combattere “le puzze della pattumiera”. Potete sistemare un foglio di carta di giornale sul fondo del bidone dell’umido e spargere uno strato di bicarbonato, che dovrebbe neutralizzare i cattivi odori. Anche il sale grosso neutralizza gli odori e assorbe eventuali perdite liquide.

In commercio esistono anche deodoranti per pattumiera molto efficaci come lo Zero odori per Pattumiere di Mister Magic®Lo Zero Odori® è pensato proprio per i bidoncini della spazzatura. Ogni confezione contiene 10 pratici cartoncini neutralizza-odori specifici: ognuno, grazie agli estratti botanici, lascia un delicato profumo e ha una durata di 30 giorni. Potete attaccarlo esternamente al bidoncino, oppure appenderlo al coperchio (il cartoncino è dotato di un comodo foro). 

Il profumo dei cartoncini è delicato e non si sovrappone a quello dei rifuti, dando vita al tipico mix sgradevole che a volte si crea con i sacchetti per l’immondizia profumati.

LEGGI ANCHE: Pulire l’aspirapolvere: 5 step fondamentali per farlo correttamente

Scopri qui tutti i prodotti della linea MISTER MAGIC®

pattumiera che puzza

Send this to a friend