conservare gli alimenti in frigo regole

Come conservare gli alimenti in frigo: il decalogo per non sbagliare

Allegra sposa novella
novembre 28, 2018

Come conservare gli alimenti in frigo? Ci sono regole ben precise da seguire, un decalogo con le cose più importanti da sapere.  E soprattutto cosa non mettere mai in frigorifero.
Segui i consigli di Allegra, moglie, casalinga e neo mamma più imprevedibile e stravagante che mai, alle prese con la vita di tutti i giorni. Scopri il suo segreto alla fine dell’articolo!

LEGGI ANCHE: Macchie di inchiostro: i metodi naturali per eliminarle dai tessuti

Vecchi amici, vecchi ricordi

Ciao a tutte e a tutti! L’altro giorno me n’è capitata una davvero bella! Se avessi potuto seppellirmi dall’imbarazzo l’avrei fatto, ma vabbè! Andiamo al dunque!

Qualche giorno fa avevo incontrato per strada un vecchio amico dei bei tempi che furono. Esauriti i convenevoli, m’è scattato il canonico invito a cena per fargli conoscere il pupone. E così, oggi no, domani neppure, dopodomani vediamo… e ci siamo organizzati per la settimana successiva. Perfetto!

Invito a cena con sorpresa, anzi sorpresona!

Se non fosse stato che il fatidico giorno, stanca morta dalla solita giornata di lavoro/casa/famiglia, ritorno alla tana, mi faccio la doccia e mi metto direttamente il pigiama, preparo la cena, abbatto il pupone sul suo giaciglio, e mi abbatto pure io sul divano sprofondando nel mondo dei sogni insieme alla mia dolce metà.

La faccia che abbiamo fatto quando alla porta di casa si è presentato il caro e vecchio amico armato di vassoio con i dolcetti e bottiglia di vino deve essere stata da premio Oscar!

Da questa storia ho imparato due cose: la prima è tenere SEMPRE l’agendina aggiornata; la seconda è avere una scorta alimentare nel frigo per rimediare a qualsiasi emergenza!

PS. Il caro amico, che ha capito tutto (ovvio), è andato via passata la mezzanotte… Io e l’amato coniuge abbiamo cenato due volte!

Come conservare gli alimenti in frigo

E, per non lascare niente al caso, ecco il decalogo del frigorifero: come conservare gli alimenti in frigo.

  • LA CARNE E IL PESCE devono stare sull’ultimo ripiano in basso. Io li adagio su un piatto di porcellana coperto. Ricordate che la carne bovina di grosso taglio si conserva massimo 2-3 giorni mentre quella macinata va consumata entro le 24 ore.
  • I FRUTTI DI MARE freschi, vanno cucinati in giornata. Dopo averli puliti, potete chiuderli in un canovaccio bagnato e strizzato, per conservarli in frigo qualche ora.
  • GLI AFFETTATI E I SALUMI possono andare sui ripiani intermedi. Lasciateli nello stesso involucro di carta del negoziante, ma se li avete presi nelle vaschette di plastica, una volta aperte, anche la carta forno va bene.
  • I FORMAGGI E LATTICINI vanno nelle vaschette di vetro a chiusura ermetica e riposti nella zona centrale, insieme agli affettati. Latte, yogurt e formaggi freschi devono essere consumati entro 2-3 giorni. MA attenzione: poiché assorbono gli odori chiudete bene la confezione.
  • LE UOVA si mantengono fino a un mese, e devono essere collocate nell’apposito porta-uova dello sportello del frigorifero.
  • LA FRUTTA E LA VERDURA si conservano invece nei cassetti sul fondo, in sacchetti di carta e mai in quelli di plastica. Se non avete sacchetti di carta, va bene anche un canovaccio per assorbire umidità.
  • I PRODOTTI IN SCATOLA, una volta aperta la confezione, non vanno mai lasciati lì, ma travasati in un contenitore per alimenti a chiusura ermetica.

Cosa non mettere (mai) in frigorifero

Ecco, invece, i cibi che non vanno mai conservati in frigorifero, anche contro le nostre vecchie abitudini:

  • i pomodori perché perdono sapore,
  • gli agrumi perché diventano più amari;
  • le banane perché in frigo non maturano all’interno;
  • il basilico perché perde odore e assorbe quello degli altri cibi;
  • il miele perché solidifica e diventa granuloso;
  • il caffè perché assorbe gli altri odori perdendo aroma;
  • le patate perché rischiano di germogliare e produrre solanina, tossica per il nostro organismo;
  • le cipolle perché con la luce e l’umidità ammuffiscono;
  • il melone perché gli antiossidanti si alterano al freddo;
  • le mele perché diventano farinose.   

LEGGI ANCHE: Eliminare il calcare dalla doccia e la muffa dalle piastrelle: i rimedi naturali da preparare in casa

Il nostro consiglio

Per eliminare gli odori sgradevoli dal frigo, provate Ovetto Assorbiodori, il prodotto innovativo specifico per assorbire gli odori forti e persistenti dei cibi.

  1. È completamente inodore, quindi non contamina i cibi con nessuna profumazione!
  2. La sua formula, del tutto rinnovata, è efficace per 3 mesi ed è studiata anche per i frighi più grandi, fino a 200 litri.
  3. È semplicissimo da usare, non ingombra e avvisa quando deve essere sostituito grazie ad un pratico segnale presente sul flacone.

 

Scopri qui tutti i prodotti della linea MISTER MAGIC®

Send this to a friend