Cappa della cucina: come farla tornare a brillare in pochi, semplici mosse!
pulire cappa della cucina

Cappa della cucina: come farla tornare a brillare in pochi, semplici mosse!

ABC Elettrodomestici
luglio 2, 2018

Chi possiede una cappa della cucina in acciaio sa quanto sia difficile pulirla a fondo eliminando depositi di polvere e grassoMa perché pulire la cappa senza lasciare aloni sembra sempre un’impresa impossibile? A parte la posizione scomoda di questa parte della cucina, l’acciaio è un materiale delicato, che ha bisogno del prodotto giusto e del giusto tipo di panno per tornare lucido e brillante.
Vediamo insieme come lavare la cappa della cucina, sia dentro che fuori, e ottenere risultati eccellenti!

LEGGI ANCHE: Come pulire i fornelli: 5 consigli per un piano cottura splendente e senza aloni

Quale prodotto usare?

Per pulire la cappa della cucina è bene assicurarsi di non aver scelto il prodotto sbagliato. I detergenti in commercio possono essere molto aggressivi o contenere sostanze corrosive come la candeggina e l’acido muriatico. Tra i rimedi naturali adatti per l’acciaio troviamo invece aceto bianco e acqua calda, una miscela dal potere sgrassante, economica e poco inquinante.

Il problema dell’acciaio però è che è una lega, senza contare che una cappa della cucina può presentare caratteristiche fisiche diverse in base al produttore. L’aceto potrebbe non rivelarsi del tutto efficace! Se volete andare sul sicuro potete procurarvi un prodotto specifico, come il Lavafornelli Mister Magic®, pensato proprio per pulire le superfici in acciaio come quelle della cappa della cucina e dei fornelli.

Con quale panno lavare la cappa della cucina?

Per pulire la cappa della cucina meglio utilizzare panni morbidi, in fibra naturale o microfibra. No a spugnette con superfici abrasive, pagliette metalliche o utensili con parti in metallo: l’acciaio si graffia con estrema facilità. Un vecchio spazzolino da denti può essere molto utile invece per scrostare a fondo la grata della cappa, quella proprio sopra ai fornelli, nonché il punto che si sporca di più.

LEGGI ANCHE: Come pulire le scarpe: il rimedio infallibile per averle sempre impeccabili

Come procedere

Iniziate staccando delicatamente le griglie in acciaio e mettendole a mollo in acqua bollente e sapone per i piatti. Questo passaggio è consigliato se la griglia è particolarmente sporca, perché il prelavaggio ammorbidirà i depositi di grasso che andranno via più facilmente.

Mentre le griglie sono a mollo dedicatevi alla parte esterna della cappa della cucina. Bagnate il panno e strizzatelo, poi spruzzate sulla superficie esterna il Lavafornelli Mister Magic®, quindi iniziate a strofinare concentrandovi su piccole porzioni e senza dimenticare anche gli angoli e la parte interna, quella solitamente nascosta dalle griglie.

Sciacquate più volte il panno per eliminare lo sporco raccolto e insistete nei punti più critici. Il tutto richiederà comunque pochi minuti, anche perché il Lavafornelli Mister Magic®non ha bisogno di un vero e proprio risciacquo.

LEGGI ANCHE: Pulire lo schermo del computer: gli errori da non fare

L’importanza dell’asciugatura 

Quando avete finito asciugate subito la cappa della cucina: è proprio questo il segreto per non lasciare aloni o macchiette più scure. Asciugate la superficie umida con un canovaccio di cotone pulito e movimenti energici e circolari.

Non dimenticate le griglie ovviamente! Dopo il prelavaggio potete procedere in due modi: o le lavate in lavastoviglie, o utilizzate il Lavafornelli Mister Magic® e lo spazzolino che vi abbiamo consigliato prima. Basterà strofinare tra le intersezioni, sciacquando con acqua bollente di tanto in tanto. Asciugate accuratamente anche le griglie, che a questo punto finalmente saranno brillanti!

Scopri qui tutti i prodotti della linea MISTER MAGIC®

cappa della cucina in acciaio

Send this to a friend